Ortognatodonzia dentale

Ortognatodonzia Bioprogressiva

L’ortodonzia è quella branca dell’odontoiatria che si occupa di raddrizzare i denti storti, e fare ordine in dentature troppo affollate e malposizionate.

L’ortognatodonzia, invece, non si limita alle manipolazioni dei denti. Ma va oltre, occupandosi anche delle malformazioni delle ossa mascellari, e delle ripercussioni che tali irregolarità hanno sull’aspetto del viso e sull’efficacia di funzioni quali la respirazione, la masticazione e la fonazione.

L’ortognatodonzia bioprogressiva, infine, può essere considerata un’evoluzione della precedente. Un’evoluzione che si pone a cavallo tra la scienza e la filosofia. I suoi padri sono i due odontoiatri Robert Murray Ricketts e Carl Gugino che esposero ufficialmente al mondo le proprie teorie nel lontano 1979 con la pubblicazione del libro "Bioprogressive therapy".

La moderna Scienza Bioprogressiva consiste nel porre in essere principi diagnostici e terapeutici, seguendo un iter logico basato sul rispetto delle leggi biologiche.

Le principali novità introdotte da questa filosofia sono: